Design pattern

in Informatica, Programmazione

Design Patterns – Pattern Creazionali

Ripredendo un precedente post sul design pattern, implementiamo i principali utilizzando C#. Definendo situazioni reali verranno realizzate classi, interfacce  ed implementazioni concrete, di soluzioni in produzione.

Nell’ambito dell’ingegneria del software un design pattern viene spesso introdotto come uno schema di progettazione che consente di risolvere un problema ricorrente.

Un design pattern non è un framework, una dll riutilizzabile, un componente da installare, ma è un approccio da utilizzare per risolvere una specifica problematica che si può presentare nei diversi scenari dello sviluppo del sofware.

I 23 design patterns definiti dalla Gang of Four (GOF) sono suddivisi in tre gruppi:

  • creazionali
  • strutturali
  • comportamentali

I design patterns creazionali consentono di fornire un livello di astrazione relativamente alla creazione di oggetti (processo di istanziazione) aiutando lo sviluppatore a rendere il sistema indipendente dalle modalità di creazione, composizione e rappresentazione degli oggetti utilizzati.

La rappresentazione delle classi viene effettuata tramite diagrammi UML. In questo articolo viene descritta la notazione utilizzata.

Questo tipo di design pattern è caratterizzato da:

  • capacità di incapsulare le classi concrete effettivamente utilizzate
  • capacità di nascondere le modalità di creazione e composizione delle classi concrete

Tutto ciò che il sistema conosce sono le interfacce degli oggetti

Su Github è possibile scaricare i sorgenti dell’applicazione demo (in C#).

I patterns creazionali sono: