Val Borbera!

E i “quaranta” sono arrivati!

E i “quaranta”… sono arrivati! Sembra ieri quando le giornate si passavano sulle biciclette rosse, le estati sembravano non finire mai e la macchina era il più grande sogno da realizzare.

Poi le notti per gli esami all’università, i primi lavori nel mondo dell’informatica e i sabato sera passati a cercare quel collegamento internet a 56K che non sempre funzionava. Il primo portatile Toshiba, comprato con i primi risparmi e che mi ha accompagnato il giorno della laurea. Il primo autoradio che leggeva le cassette, e poi quello più evoluto che leggeva i primi CD.

Ora guardo i film in treno, usando Netflix, e non mi sorprendo più se posso navigare in internet anche in automobile 🙂

E’ tempo dei primi bilanci!

Ho imparato ad affrontare i problemi sorridendo, perchè il bello è proprio quello di riuscire a risolverli! Perchè c’è sempre una soluzione, basta solo trovarla.

Ho dovuto affrontare (come tutti!) quantità  di piccoli e grandi problemi, tutte le volte crescendo personalmente e professionalmente e cercando di impare dagli sbagli.

Ho perso persone care, che non rivedrò mai più! Rimaranno per sempre “…qualcosa che non se ne andrà!…”, un ricordo indelebile da poter usare nei momenti di necessità!

Ho ritrovato amici persi per strada e di cui non mi liberò tanto facilmente, per la loro felicità! 🙂

Ho trovato “qualcosa” di speciale con cui condividere… semplicemente tutto!

Ho scoperto persone da non vedere l’ora di perderle e che purtroppo … sono ancora lì, con le loro “idee” e “gelosie”. Ma prima o poi, le perderò! O forse un giorno si perderanno da sole!

Ho scritto “cose” che sono andate in giro per il mondo, ritrovandole in qualche angolo, bevendo una birra al bar. Ho dedicato “cose”, a persone che ho dovuto allontanare perchè alla fine non si può “non muoversi, e stare sempre qui”. Ho scritto “cose” solo per una mia necessità di farlo, e con grande sorpresa ho potuto condividerle anche se … metto sempre troppi puntini! 🙂

Con grande piacere sono stato uno dei “due persi”

Ho studiato e preparato articoli, corsi e materiali vari per riviste, organizzazioni e società.

Ho incontrato colleghi speciali, con cui condividere la passione per tutto ciò che si può programmare, le giornate di lavoro e qualche corso qua e là.

Forse è il momento di fermarmi dalle corse folli, dalle mille idee da seguire e dalle varie attività. Forse è il momento di capire chi sono veramente ora… a quarant’anni! 🙂 E magari aggiornare più spesso le pagine di questo Blog! 🙂

Forse… ma non so! 🙂 Forse… continuo così! 🙂

Ed è proprio quello che non si potrebbe che vorrei
Ed è sempre quello che non si farebbe che farei
Ed è come quello che non si direbbe che direi
Quando dico che non è così il mondo che vorrei
Non si può
Sorvolare le montagne
Non puoi andare
Dove vorresti andare.
Sai cosa c’è
Ogni cosa resta qui.
Qui si può
Solo piangere
E alla fine non si piange neanche più.
(V.Rossi)

 

 

Pubblicato da

Andrea Merlin

Laureato in informatica, diversi corsi di specializzazione legati allo Sviluppo Software e alla Computer forensics. Appassionato di nuove tecnologie, amo la programmazione, la Business Intelligence e tematiche legate alla Privacy.Sempre alla ricerca di nuove idee, stimoli … e progetti da seguire!Amo trascorrere il tempo libero in Val Borbera, un piccolo angolo del Piemonte, in provincia di Alessandria.