rotte in .Net Core

Sviluppare con .NET Core? Perché no?

Personalmente credo che .NET Core abbia raggiunto la maturità sufficiente per poter essere utilizzato al posto di .NET Framework. Nello sviluppo di applicazioni procedo sempre con l’analisi dei pro e dei contro nella scelta del framework da utilizzare. Le considerazioni che solitamente faccio sono:

  • Le applicazioni legacy difficilmente possono essere migrate a .NET Core: è meglio mantenere web app, backend e web api al framework .NET. Un discorso analogo è rappresentato dalle applicazioni on-premise (ad esempio deployate in sistemi Server)
  • Per quanto riguarda le applicazioni scritte in VB.NET (ahimè esistono ancora!), è sempre consigliato convertirle a C# e, se proprio non è possibile, mantenerle in .NET Framework
  • Per le altre soluzioni, soprattutto in ottica cloud, è consigliabile utilizzare .NET Core
  • Se l’applicazione è stata sviluppata seguendo i principi S.O.L.I.D, la migrazione potrebbe richiedere pochi interventi (necessari per l’adeguamento delle varie porzioni di codice). Se è sviluppata in Spaghetti Code (ebbene si, esistono!), è l’adeguamento ad un flusso più’ fluido ed organizzato è d’obbligo.

Macro-analisi

Terminata la macro-analisi, mi sposto sulla parte funzionale.

Se l’applicazione è di tipo Windows Form o Xaml, il porting non è possibile. .NET Core è un framework orientato allo sviluppo web (eventualmente per applicazioni Console).

Se l’applicazione è WebForm, la migrazione non è possibile. .NET Core è basato su MVC e non supporta i meccanismi (spesso di difficile gestione) delle web form.

Se l’applicazione è MVC5, il porting potrebbe non essere così difficoltoso. Saranno necessari alcuni step di adeguamento, ma tutto sommato potrebbe non essere così complicato. Anche nel caso di porting di applicazioni WebApi, la conversione potrebbe richiedere solo pochi aggiustamenti, legati soprattutto a WebApi 2 (utilizzato in .NET Core).

Il passaggio al framework .NET Core è sicuramente da valutare molto attentamente, ma se non farlo ora quando? Il .NET Framework ha raggiunto un elevato livello di maturità (è stato rilasciato nel 2002), ma da allora sono cambiate molte cose nell’ambito IT, come l’arrivo del Cloud e lo sviluppo di moderne WebApp. Il consiglio è quindi: valutare bene, ma non farsi intimorire dalla nuova tecnologia.

 

Pubblicato da

Andrea Merlin

Laureato in informatica, diversi corsi di specializzazione legati allo Sviluppo Software e alla Computer forensics. Appassionato di nuove tecnologie, amo la programmazione, la Business Intelligence e tematiche legate alla Privacy.Sempre alla ricerca di nuove idee, stimoli … e progetti da seguire!Amo trascorrere il tempo libero in Val Borbera, un piccolo angolo del Piemonte, in provincia di Alessandria.