Angular Chrome Debug

Visual Studio Code – Novità Novembre 2017

L’ultimo aggiornamento di Visual Studio Code (Novembre 2017) coinvolge i seguenti aspetti:

Workspace: è stata introdotta la possibilità di utilizzare i multi-root workspace, che consentono di aggiungere al workspace corrente altre cartelle. Nell’area di lavoro corrente è possibile aggiungere una nuova cartella, cliccando con il pulsante destro e “Aggiungere cartella all’area di lavoro…”. E’ inoltre possibile salavare il workspace corrente, in modo da poterlo riutilizzare successivamente. I nuovi settings per workspace consentono di creare configurazioni specifiche per workspace (salvate nel file di configurazione in formato json)

Source Control Status: all’interno dell’area explorer i file modificati vengono evidenziati con un colore differente. Viene inoltre aggiunta la lettera M a destra del nome del file (U nel caso di nuovo file), ad indicare che è stato recentemente modificato/creato. Ovviamente questa funzionalità è disponibile nel momento in cui il progetto è “agganciato” ad un repository remoto.

Inline controls e diffs: interessante features che consente di visualizzare la parte di codice modificata, semplicemente visualizzando una barra laterale blu e visualizzandone il codice “old”. Nella visualizzazione inline è anche possibile ritornare al codice originario, semplicemente effettuando il revert delle modifiche. All’interno dell’area Source Control è inoltre visualizzare le modifiche “affiancando” il file modificato con quello originale.

Multiple Source System: All’interno dell’area Source Control è possibile utilizzare più source control, come ad esempio due repository git.

Vertical Docking for panels: è possibile disporre i panel (come ad esempio l’area del terminale) in verticale.

Code region folding: è possibile utilizzare la parola chiave region per effettuare il collapse di aree di codice.

Automatic imports for Javascript & Typescript: quando viene importanto un progetto all’interno del workspace. Quando viene utilizzata una funzione predefinita viene richiesto se importare la reference della libreria nel nostro codice sorgente.

Method Extracting refactoring for Javascript & Typescript: durante il refactoring è possibile selezionare il codice ed effettuare l’estrazione (generando un metodo o una classe)

Composite debugging: consente di effettuare il debug del codice eseguito all’interno di chrome o node.js direttamente all’interno di Visual Studio Code.

Line numbers and source in console: il numero di riga del codice sorgente viene mostrato all’interno della console.

Extensions: nella barra delle estensioni sono visualizzate le estensioni raccomandate

 

Pubblicato da

Andrea Merlin

Laureato in informatica, diversi corsi di specializzazione legati allo Sviluppo Software e alla Computer forensics. Appassionato di nuove tecnologie, amo la programmazione, la Business Intelligence e tematiche legate alla Privacy.Sempre alla ricerca di nuove idee, stimoli … e progetti da seguire!Amo trascorrere il tempo libero in Val Borbera, un piccolo angolo del Piemonte, in provincia di Alessandria.